Costituito “Laboratorio Politico per Rinascita sociale e culturale della Sicilia”

Dopo un confronto propedeutico che da circa alcuni anni ha registrato un positivo confronto fra diversi soggetti di varia estrazione, cultura ed ambiti professionali, ha visto finalmente la luce la costituzione del “Laboratorio Politico per la Rinascita Sociale e Culturale della Sicilia”. La nascita del “Laboratorio” si è avuta nel corso dell’incontro tenutosi mercoledì il 4 maggio scorso presso la sede dell’Istituto per la Cultura Siciliana, sito in Catania in via Giuseppe Distefano n. 25.

La mission del “Laboratorio Politico” è quella di offrire l’occasione per la elaborazione di idee progettuali e momenti di valutazione sugli avvenimenti che riguardano la Sicilia a chiunque, senza preclusioni di sorta, abbia voglia di impegnarsi con spirito di servizio per contribuire alla Rinascita Sociale e Culturale della Sicilia.

Nel corso della riunione che ha sancito l’avvio del Laboratorio Politico è stata approvato un documento programmatico, che viene reso pubblico a che chi fosse interessato alle attività che saranno organizzate all’interno dei singoli tavoli tematici.

Questo il Manifesto programmatico della fondazione del “Laboratorio Politico”:

“PER LA RINASCITA SOCIALE E CULTURALE DELLA SICILIA”

A conclusione di un dibattito pluriennale socio-culturale e politico che ha visto impegnati i soggetti che hanno promosso la fondazione del laboratorio politico intitolato

“PER LA RINASCITA SOCIALE E CULTURALE DELLA SICILIA”,

si è arrivati alla condivisa opinione che oggi è più che mai necessario impegnarsi in prima persona inserendosi attivamente e da protagonisti nel dibattito politico che ha come fine ultimo la tutela degli interessi della Sicilia e dei Siciliani. I soggetti fondatori, sotto elencati e che hanno ufficializzato la loro condivisione alla fondazione del suindicato Laboratorio Politico intendono caratterizzare la loro azione e le loro proposte sulla base dei seguenti principi di etica politico-sociale:

  • Cultura della legalità e contrasto alla cultura mafiosa
  • Solidarismo sociale
  • Valorizzazione delle risorse del territorio e delle competenze siciliane
  • Promozione delle competenze nella ricerca di soggetti che vogliono impegnarsi nell’ambito politico-amministrativo e sociale
  • Rifiuto categorico di ogni forma di corruzione e clientelismo
  • Elaborazione di proposte e progettualità che siano sganciate da ogni forma condizionante di ideologia
  • Disponibilità a ricoprire ruoli di rappresentanza politico-amministrativa con assoluto spirito di servizio alla Sicilia ed al Popolo Siciliano
  • Rifiuto di ogni tipo di cultura o visione politica che sia correlata o che si ispiri al Nazi-Fascismo o ad ogni altra forma antidemocratica
  • Rifiuto di ogni forma di discriminazione sociale, personale, culturale e religiosa

Il Laboratorio Politico “PER LA RINASCITA SOCIALE E CULTURALE DELLA SICILIA” viene fondato presso la sede dell’Istituto per la Cultura Siciliana sito in Catania in via Giuseppe Distefano n. 25, presso la quale si terranno usualmente le riunioni e le attività o in altre sedi se ne sarà ravveduta  la necessità o l’opportunità. Ogni Aderente cercherà, compatibilmente con le proprie possibilità e con i propri impegni, di promuovere l’adesione di altri soggetti al Laboratorio e di propagandarne l’attività.

L’eventuale iscrizione degli Aderenti ad altre associazioni o partiti politici non è motivo di incompatibilità con l’adesione al Laboratorio.

L’essere Aderenti del Laboratorio Politico non crea alcun obbligo per essi di condividere operativamente le eventuali scelte che venissero poste in essere in ambito politico-amministrativo, né l’eventuale dissenso può essere motivo di discriminazione.

Le decisioni adottate saranno prese dopo aver verificato collegialmente la volontà degli Aderenti e saranno rese operative solo se la maggioranza degli Aderenti le condividerà dopo aver manifestato liberamente e pubblicamente il proprio voto.

Ogni Aderente dispone liberamente del proprio voto e non è prevista alcuna forma di delega; le decisioni verranno prese se concorda la maggioranza dei presenti e votanti”.

ICS

Rispondi

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: